Il 24 maggio 1844, lungo la prima linea telegrafica tra Baltimora e Washington, venne inviato il primo messaggio in codice Morse. Fu una rivoluzione delle comunicazioni: il codice inventato da Samuel Morse e perfezionato dal suo collaboratore Alfred Vail era una forma ante litteram di comunicazione digitale, oggi vecchia di 180 anni ma straordinariamente all’avanguardia. Consisteva in combinazioni di punti, linee e pause trasmessi mediante un telegrafo, ognuno corrispondente a lettere e numeri. Il codice Morse ebbe un così ampio e incontrastato successo che nessun altro sistema alternativo riuscì a soppiantarlo, rimanendo lo standard internazionale per le comunicazioni marittime (e i messaggi top secret) fino al 1999.

Guardando il tailleur che Post Scriptum propone per l’Autunno che verrà, la mente ritorna a quel codice, anzi, a un codice di raffinatezza e creatività assolutamente speciale, stampato su un tailleur che è l’essenza stessa dell’empowerment femminile. I completi del brand fondato dalla giovane stilista Stefania Pelucchi non sono divise rigorose e maschili ma emblema di femminilità, inclusione, versatilità.

Il codice dell’empowerment, custodito in un tailleur

La stampa esclusiva è ideata dalla stessa designer e prodotta in tiratura limitata: su uno sfondo scuro, quadrettato e dall’effetto acquerellato, si stagliano decisi punti e linee di colore vitaminico. Moduli ordinati che danno carattere (e trasmettono un pizzico di mistero!) alla giacca doppiopetto che si appoggia sui fianchi segnando appena il punto vita e ai pantaloni flared dall’ampiezza tale da slanciare ogni silhouette.

Il bello di Post Scriptum, infatti, è (anche) questo: l’aver identificato accorgimenti che consentono di soddisfare tante esigenze diverse. Un esempio? Con l’esclusiva formula delle “tre vestibilità della giacca”, concepita grazie a tanti anni di ricerca nella modellistica, è possibile fare in modo che lunghezza, fianchi e seno si compongano in base alle esigenze, valorizzando così ogni peculiarità estetica, le forme e le curve di ognuna. La cura dei particolari, infine, completa l’opera, come i bottoni ricoperti, le tasche a due filetti… Attraverso la perfezione dei tagli, il suo alto tasso di vestibilità e la sua fantasia originale, il tailleur punto-linea di Post Scriptum lancia messaggi di stile e unicità.

Il codice dell’empowerment, custodito in un tailleur
Il codice dell’empowerment, custodito in un tailleur