Cosa mettere per sfidare il caldo rovente post solstizio d’estate? Serve qualcosa di ancora più infuocato, qualcosa di rosso! Proprio come la tuta intera di Post Scriptum, capace di coniugare la comodità del pantalone cropped con la raffinatezza del corpetto mosso da ruches. È un mix di femminilità diverse: se alcune caratteristiche (vedi il colore, la vita strizzata) la rendono sensuale, altre (come le ruches, lo scollo carré) ne fanno un capo a tutto romanticismo. Ma, prima di tutto, è una creazione versatile e inclusiva, che non fa distinzione di taglia né di età, ma che si pone un unico obiettivo: quello di far sentire ogni donna speciale grazie a un’alta qualità sartoriale e alla forza dell’esclusività. Tutta la collezione ideata da Stefania Pelucchi (diplomata all’Istituto Marangoni e all’Istituto Secoli, un’infanzia trascorsa a osservare i genitori impegnati nella loro azienda tessile) è permeata da questo tratto: dal cartamodello (che la designer idea personalmente) fino alla cucitura degli abiti (prodotti a mano sotto la sua supervisione), “unicità” è la parola d’ordine.

Post Scriptum infatti sceglie una produzione che punta sulle serie limitate (di stampe, fantasie, tessuti e materiali pregiati) e sulla valorizzazione della silhouette grazie alla costruzione minuziosa di ogni forma, alla cura dei dettagli, all’uso di materiali pregiati. Così, la red jumpsuit in crêpe ed elastam si adatta alla figura come un guanto, evidenziando i punti giusti, slanciando la figura, sottolineando il punto vita grazie alla cintura a nastro, esaltando la curva dei fianchi. Le ruches, come piccole ali sulle spalle, sono una presenza leggera, discreta ma capace di fare della tuta un jolly adatto anche alle occasioni importanti. Si può interpretare in mille modi: con sandali ultra flat e paglietta in testa, dall’aria sbarazzina. Con sneakers e baseball cap. O con un paio di tacchi metal, un bracciale importante e capelli raccolti, per le serate più glam, da vera fashion lover.

La jumpsuit che incendia l'estate
La jumpsuit che incendia l'estate